Neonata nel freezer, cade il dolo

La procura di Ferrara ha chiuso l'indagine e notificato l'atto d'accusa per i reati di omicidio colposo, occultamento di cadavere alla donna, 40enne, di Migliarino, già madre di 4 figli, che il 2 giugno partorì una bimba di 7 mesi, e che lei mise dentro il freezer di casa dopo la piccola morì. Lo riportano quotidiani locali. La sua colpa, secondo la procura che aveva aperto inizialmente un fascicolo per omicidio volontario, è stata quella di aver nascosto gravidanza e parto: se avesse partorito in ospedale, forse la bimba si sarebbe salvata. La donna svenne, cadde a terra e in quel momento partorì la piccola che respirò, come ha dimostrato l'autopsia, e poi morì. Era quindi già morta quando la madre, che aveva nascosto anche al marito la gravidanza (lei stessa potrebbe non essersene accorta poiché assumeva farmaci compatibili con questa ipotesi), dopo essersi ripresa mise la bimba nel freezer. Quattro giorni dopo si presentò in ospedale dicendo di essere caduta.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Occhiobello

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...